ROBERTO CARAVELLA

 

Compositore, Direttore, Scrittore
Roberto Caravella  is an Italian virtuoso player, composer, teacher of music and writer essayist.​

 

F E A T U R E D   R E V I E W S


 

La musica di Roberto Caravella, compositore oltre la linea,  è paragonabile ad una chiesa romanica o un tempio arcaico cui sono stati restituiti i colori originari, i suoi affreschi, gli ulteriori strati di storia, ove si ammirano le vicende sacre fatte di corpi umani inseriti in forme tese verso il divino e le forze sottili. È anche ricca di reminiscenze barocche prive della loro forma, idealizzate nel simbolo più che nel segno ma al contempo, pur in una dinamicità flessibile,  mantiene intatta la litica memoria ieratica e iconostatica. Musicalmente, esteticamente e metaforicamente, il suo linguaggio appare quasi una rennovatio caravaggesca in cui la sacralità non è un pensiero astratto bensì una tensione dell’umano che dal buio si protende fino a trovare la luce. Il suo stile, diventa estremamente individuale ed estraneo ai contesti epocali; è dunque “Memoria” dinamica che spazia senza soluzione di continuità dall’arcaico al contemporaneo, da un passato moderno ad un futuro ancestrale con un equilibrio sottile e attento a mantenere le redini di una coerenza stilistica con un linguaggio diretto e  assolutamente personale. La musica di Caravella si offre all’esterno senza concedere sconti e al contempo si proietta in un interiorità senza tempo e totalmente permeata di sacralità. 

 

“Che un compositore contemporaneo oggi sappia suonare altri strumenti non è raro, ma che riesca ad ipnotizzarti con strumenti tanto inconsueti come il Santur, la Telinka, le Viole da gamba, le Lyre, gli Aluoy, i Liuti, le Tiorbe; i Qanoon, questa si che è una rarità... ancor più stupisce quando le sue composizioni ti trapassano l'anima lasciandoti emozioni che avevi dimenticato da troppo tempo"

"...Labirinti dell'anima, ma anche ironia sottile

malinconia e gioia. Caravella ferma il tempo e lo pone come un icona divina fuori del tempo e dello spazio"

"Non sai cosa pensare quando lo conosci. Non sai deciderti se sia uno spirito del Rinascimento nato troppo tardi o un intelletto del più lontano futuro nato per errore troppo presto. Lo senti dalla sua musica, lo leggi nei suoi libri e persino quando si aggira tra alambicchi e essenze... Un alchimista, un mistico, un fanciullo, un vecchio, o forse soltanto uno spirito libero..." 

E V E N T S​

Mar​

23

Marzo 23, 2016
Concert 
"Canti del Bosco Sacro"
Los Angeles

 

JUN

24

June  24, 2016
Concert - Concert for Santur and orchestra

 

24 novembre- 7 dicembre 

Registrazione e concerto del Vespro di J.Rebelo- Lisona-Castelo Branco-Idhanah a velha-Medelim-Portogallo

 

2 Gennaio,2016

Ensemble Heliantheya in concerto-"Mediterranea"- Spello, festival Spello Splendens

 

8 Gennaio,2016

Modus Ensemble in concerto, Motteti di Claudio Merulo, Roma, Dir M° Mauro Marchetti

 

21 gennaio,2016

 "Napoli-1600", ensemble Il Cantiere delle Muse in concerto, Budapest (Ungheria), dir M° Roberto Caravella

Marzo 2019 - Colonia - Canti del Bosco Sacro con Simonpietro Cussino Violoncello
Giovanni Auletta  Pianoforte
Roberto Caravella Santur e Duduk

 2017 Buenos Aires - Soledad Sonora
Coro polifonico de la ciudad de Santafe Dir. Roberto Caravella

9 - 11 Ottobre 2015
La Luce d'Oro
Poesie di Sri Aurobindo

Musiche di Roberto Caravella
Anna Saia, Voce Recitante - Simonpietro Cussino, Violoncello - Roberto Caravella, Santur, duduk, Oud

Ancona - Ostra

Il Cantiere delle Muse